martedì 21 maggio 2013

30 giorni di libri: Giorno 9!


Versione #1/ Giorno 9: A book you thought you wouldn’t like but ended up loving


Un libro che credevo avrei odiato e alla fine invece ho amato..
E' tempo di ammissioni. Sono una lettrice con pregiudizi SERIALE. (C'è qualcuno che ancora non l'aveva capito? :D)
Insomma, se un autore mi sta antipatico, solitamente (diciamo un buon 80%) non ci stanno santi che tengono, il libro non mi piacerà.
L'autore di oggi per cui ho (avevo, dai) una fortissima antipatia è Truman Capote, perché "Colazione da Tiffany"** mi ha fatto venire il prurito alle mani.. non pensavo avrei mai letto altro di suo, poi niente, chi ha tempo non aspetti tempo, non ci sono più gli uomini di una volta, chiodo schiaccia chiodo, riffa e raffa, sono incappata in:

A sangue freddo - Truman Capote


La mia recensione:
Io e Truman alla prima annusata non ci eravamo piaciuti.. Per niente proprio. Però dai, la seconda chance è quasi d'obbligo.. E mi sono ricreduta tantissimo. Inizialmente mi aveva infastidito non poco il modo in cui la storia è narrata, ma poi mi ha coinvolto e non mi ha più lasciata.. Oggi meditavo pure se lasciare il mio ragazzo a se stesso e continuare la lettura :D E' una lettura disturbante, in cui il male viene perpetrato senza una ragione. Anzi, la ragione c'è, ma sono 50 miseri dollari. Ti disturba, ti fa sentire vicino agli abitanti del ridente paesino che mai ha visto nulla di così diabolico: si sentono braccati, non hanno più fiducia in nessuno e sentono che i prossimi potrebbero essere loro.. Anche io in questi due giorni di lettura mi sono ritrovata a pensare (un po' troppo) spesso se succedesse a me e a i miei.. Insomma, abbastanza angosciante. Che poi.. Dick è cattiveria pura, non c'è niente che potrebbe difenderlo.. Ma Perry.. Non so, mi ha fatto spesso tenerezza. E' spietato anche lui, ma non si può dire che il fato sia stato clemente con lui, ecco.

**BONUS TRACK: Holly, tesoro, non sei l'unica che fa colazione da Tiffany, eh!

A New York io ho costretto mio fratello e la mia amica a comprare i
biscotti per fare "Colazione da Tiffany".. Oh yeah!! :D
Versione #2/ Giorno 9: Un libro che ti ha fatto crescere.

Se per crescere intendiamo "Ci sono cresciuta insieme", sicuramente Harry Potter (OVVIO!), che ho iniziato a 7 anni in seconda elementare (può esistere un ricordo più dolce?!) e mi ha tenuto compagnia fino a 17.. :')
Se invece intendiamo che c'è stato una crescita 'interiore' allora la questione si complica.. 
Credo che uno tra i tanti che sicuramente posso citare in questo ambito è:

Pensieri - Marco Aurelio


Il mio commento:

Straordinario..!

"Quand'anche tu vivessi tremila anni, e altrettante decine di migliaia di anni, tieni comunque a mente che nessuno perde altra vita se non quella che sta vivendo, nè vive altra vita se non quella che sta perdendo. Giungono quindi allo stesso punto sia la vita più lunga sia la più breve, giacchè il presente è uguale per tutti, quindi anche ciò che di continuo perisce è uguale, e ciò che si perde non è che un'istante. Nessuno infatti perderà mai nè il passato nè il futuro, perchè ciò che non si ha, chi mai potrebbe togliercelo?
Di due cose devi quindi ricordarti: la prima è che fin dall'eternità tutte le cose sono sempre uguali e ripercorrono sempre lo stesso ciclo, per cui è indifferente vederle per cento o duecento anni o per un tempo infinito; la seconda, che si perde lo stesso a morire sia vecchissimi sia giovanissimi, perchè il presente è l'unica cosa di cui si può essere privati dato che è l'unica che possediamo, e nessuno può perdere ciò che non possiede.
LIBRO III, 14
Che altro aggiungere? Il libro mi ha dato la possibilità di vedere il mondo con altri occhi, mi ha emozionato e stupito.
Dovrebbe essere uno di quei libri "da leggere prima di morire", o anche uno di quelli "obbligatori" a scuola.. E' veramente istruttivo, in modo semplice e piacevole.

6 commenti:

  1. ahahahahhah troppo bella la foto della vostra colazione da Tiffany <3 tornando seria, anche a me è piaciuto un casino i pensieri di Marco Aurelio, quasi quasi lo rileggo! Niente Sery, qualsiasi libro metti sul blog mi vien voglia di leggerlo (o rileggerlo)!!! *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E che solo Holly?! XD

      Oddio, sai che pure a me è presa voglia di rileggerlo?! Quasi quasi..
      Nooo troppi libri ancora da leggere! XD

      Elimina
  2. Allora, io ho visto solo il film di "Colazione da Tiffany" e non è tra i miei preferiti però mi è piaciuto, ma (c'è sempre un "ma" :D) non sopporto Holly, proprio non la capisco e mi sta abbastanza antipatica! ^-^

    I "Pensieri" di Marco Aurelio, invece, devo leggerlo assolutamente...ce l'avrò pure in wishlist ma il ricordo di questo titolo è finito nella mia parte di cervello addormentata. Ora che l'ho rivisto ho avuto colpo di fulmine! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Holly è tremenda!! Che antipatia mi ha fatto!!!!
      Il libro poi non è nemmeno così male, è scorrevole.. Certo, son 128 pagine, se non era nemmeno scorrevole, diamine!!!

      I "Pensieri" sono meravigliosi!
      Io l'ho letti a 15/16 anni ed è stata una folgorazione!!

      Elimina
  3. 6 andata a New York??? beataaaaa!!!
    Molto simpatica la foto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sìììììììììììììì è bellissima!!!! *___*

      Grazie! :D Ahaha, non sai come ci guardava male la gente!! :DD

      Elimina